CLUB IN IC3 Modena

Sulla base dell’esperienza degli anni scolastici precedenti:

A partire dall’anno scolastico 2020/2021 nella scuola secondaria di primo grado Mattarella il progetto “CLUB IN” prevede:

1. La divisione di ogni classe in due gruppi fissi per ordine alfabetico, Atene e Sparta.Tali gruppi hanno non solo una funzionalità organizzativa per il Covid, ma anche una finalizzazione educativa per realizzare gruppi di apprendimento.

2. Il martedì e il mercoledì pomeriggio, dalle 14.00 alle 16.00, in orario curricolare, le mezze classi fisse (Atene e Sparta di ogni classe) frequentano alternativamente: a. Tutoraggio (con tutor, docenti di sostegno e personale Covid) b. Club IN (1 per classe, con esperti finanziati con progetti DM 18 art. 2 co. 1 l. a, DM 18 art. 2 co. 1 l. B e STEM 2020  Progetto realizzato con il contributo della Presidenza del consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità)

3. Gli studenti a casa per malattia o per motivi legati al Covid possono partecipare a distanza a tali percorsi, per non perdere le esperienze e per orientarsi allo studio autonomo a casa.

4. Nel corso del tutoraggio gli studenti vengono accompagnati nell’approfondimento delle discipline, nell’approfondimento del metodo di studio e nella risoluzione delle difficoltà di apprendimento, più o meno gravi.

5. I tutor presenziano agli scrutini senza potere di voto, ma riportando il loro contributo nella lettera di valutazione in seconda persona.

6. Nel corso dei Club IN, nella tradizione della scuola Mattarella, gli studenti sviluppano i loro talenti con proposte non extracurricolari, ma legate alle competenze trasversali, alle professionalità del presente e del futuro, al rapporto con il mondo che ci circonda.

7. Gli esperti dei Club IN consegnano allo scrutinio una griglia di valutazione sulla base delle competenze sviluppate nel corso degli appuntamenti dai singoli studenti.

8. I 12 Club IN attivati per l’anno scolastico 2020/2021 sono:

a. Classi prime

i. Teatro e recitazione

ii. Disegno animato

iii. “Pronti a reagire” in sicurezza e consapevolezza

iv. CLIL approfondimento in movimento sul CORPO UMANO in inglese

b. Classi seconde

i. Web radio

ii. Sound recording

iii. Biotecnologie  e agrifood

iv. CLIL ORIENTEERING in inglese: geografia, matematica, geometria, scienze naturali, educazione fisica

c. Classi terze

i. Regia di un cortometraggio

ii. Laboratorio di progettazione grafica.

iii. Scuola di intelligenza artificiale

iv. English labs to experience the language

9. Ogni studente parteciperà ai 4 Club IN della propria classe ottenendo così 4 “diplomi” sulle competenze acquisite da accludere al documento di valutazione finale.

Classi prime

Teatro e Recitazione

a cura di Marco Bertarini e Chiara Pelliccioni

Disegno Animato

a cura di Alessia Tsimas

Pronti a Reagire

a cura dell' associazione "Cassetto dei sogni"

CLIL Corpo umano

a cura dell' associazione "Cassetto dei sogni"

Classi seconde

Web Radio

a cura di Benedetta Zangbè

“R@dio M@tta” è la nostra web radio, nata quattro anni fa  come potente strumento didattico e di espressione per alunni e insegnanti.
Sono sempre più numerose le scuole che si adoperano per ospitare una sala di registrazione al loro interno e noi abbiamo deciso di collocarla nello Spazio Leo, sulla “zattera” dedicata alla comunicazione, insieme a video making.
La web radio può essere diffusa sulle piattaforme Soundtrap for education, Spreaker e Spotify; ma anche per i corridoi o all’esterno della scuola durante l’accoglienza e i momenti di ricreazione.
Rappresenta la voce della scuola che permette agli studenti di raccontare le attività scolastiche che si svolgono dal loro punto di vista. E’ uno strumento che consente di coinvolgere potenzialmente ad un migliaio di ascoltatori, ai quali arrivano: il racconto della vita quotidiana, le interviste agli esperti e agli ospiti, la loro opinione critica riguardo alle iniziative culturali a livello territoriale e nazionale.
I ragazzi realizzano dei podcast e imparano ad editare e montare, grazie alle nuove tecnologie che  permettono loro di esercitare e migliorare la loro padronanza di linguaggio, di ascolto e di scrittura. Al momento sono stati stimolati ad esercitarsi nella lettura ad alta voce, attraverso la realizzazione finale di un audiolibro, dedicato ai personaggi famosi. In particolare quest’ultima esperienza consente anche di ampliare le loro conoscenze culturali e storiche,  stimolando curiosità e ricerca verso i propri talenti.
Imparare a produrre contenuti per la web radio significa acquisire capacità di sintesi su temi complessi, ordinare le idee nell’esposizione di un argomento, approfondire le informazioni di attualità confrontando le fonti e stimolare in loro una capacità critica verso ciò che li circonda, dentro e fuori dalla scuola.
La potenza della web radio sta anche nel ricreare atmosfere fatte di sonorità e rumori all’interno della trasmissione che si sta costruendo e che andrà in onda. 

Da un lato il ragazzo che è solo davanti al microfono, impara ad ascoltarsi e accettare la propria voce, vince la timidezza e acquista fiducia in se stesso. Dall’altra la redazione è un team che lavora in network: calendarizza, incastra e gioca di squadra affinché il prodotto finale sia ogni volta migliore.
Quando si lavora con metà classe, o con un piccolo gruppo, i ragazzi si trasformano in una vera e propria redazione radiofonica e si dividono le responsabilità e i ruoli: giornalista, scrittore, redattore, speaker, fotografo; in questo modo sperimentano nuove capacità e competenze.

La web radio è un contenitore elastico e democratico che sfrutta tutta la modularità della rete e del digitale.
Le interviste, i contributi, le rubriche possono essere ascoltati singolarmente, tramite podcast, corredati di testi e immagini sul sito della scuola. I ragazzi scelgono piuttosto in autonomia i temi da inserire in programma, partendo dalla vita scolastica, le iniziative didattiche e l’attualità. Inoltre si creano jingle musicali e suoni che possano accompagnare il parlato durante la registrazione.
I ragazzi di varie età e classi, durante la creazione dei podcast imparano una progettualità per fare le domande, scrivere copioni, aspettare il proprio turno, ascoltarsi a vicenda, stare in silenzio e sostenersi. Queste sono le regole basilari dell’interazione scolastica e sociale, a seconda delle circostanze più o meno formali.

I ragazzi imparano divertendosi ed emozionandosi grazie alle numerose esperienze che la web radio offre durante il corso dell’anno scolastico; solo per citarne alcune: l’intervista su Isoradio, Radio Rai e tutti gli incontri con scrittori, disegnatori, esperti e ospiti. Queste sono occasioni uniche e indimenticabili che ai ragazzi rimangono impresse. 

Sound Recording

a cura di Michele Casalini

Biotecnologie e Agrifood

A cura di Filippo Rebecchi

“Progetto realizzato con il contributo della Presidenza del consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità nell’ambito dell’Avviso STEM2020″

CLUB IN biotecnologie e agrifood è un percorso didattico che accompagna gli studenti alla scoperta dei fenomeni scientifici nella vita quotidiana. In particolare approfondisce i processi fisici e chimici in ambito agrifood (agroalimentare) e biotecnologico.

Il corso si pone l’obiettivo di stimolare lo studente al ragionamento, alla scoperta e allo sviluppo di un senso critico, guidati dalla curiosità. Questo rispetto a fenomeni e processi dati per scontati perché quotidiani. L’organizzazione delle lezioni è duplice: approfondimenti tematici introduttivi su argomenti che
verranno trattati nel corso dei tre anni di scuola secondaria di primo grado, seguiti da esperimenti concreti e coinvolgenti. Tali esperimenti posso essere svolti anche a casa in autonomia utilizzando materiali reperibili in ogni cucina. Queste esperienze sono svolte in un contesto di team working che stimola la condivisione e il confronto di idee all’interno del gruppo, accompagnando gli alunni, incoraggiati dall’insegnante, alla formulazione di una ipotesi e alla
verifica della stessa, rafforzando in loro i processi ei concetti del metodo scientifico.

Gli argomenti che vengono approfonditi all’interno del corso sono:
• Il DNA e la sua funzione biologica; l’importanza del DNA nella definizione dei caratteri della persona; estrazione del DNA da un organismo di origine vegetale; metodiche e tecniche di estrazione.
• L’importanza degli enzimi nella vita quotidiana; come gli enzimi regolano la velocità dei processi biologici dentro e fuori gli organismi; il potenziale industriale ed economico degli enzimi.
• Reazioni fisiche e reazioni chimiche, quali differenze? Comprendere come la materia interagisce; esperimenti nella produzione di anidride carbonica e ossigeno con uno dei sistemi biotecnologici più antichi (il lievito).
• Riconoscimento qualitativo di composti biologici all’interno di alimenti tramite saggio colorimetrico.
• Idroponica: quali i vantaggi? Studio, analisi, realizzazione e manutenzione di un impianto rudimentale di coltivazione idroponica.
• L’importanza economica degli oli essenziali e le moderne tecnologie di estrazione da tessuti di origine vegetale.

CLIL Orienteering

a cura dell' associazione "Cassetto dei sogni"

Classi terze

Regia di un cortometraggio

Laboratorio di progettazione grafica

a cura di Federica Sutera

Progetto realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità nell’ambito dell’Avviso STEM2020.

a cura di Federica Sutera

Il club si pone l’obiettivo di fornire agli alunni conoscenze e competenze per poter comprendere, analizzare e progettare artefatti grafici.
Le nozioni teoriche diventano traducibili tecnicamente e praticamente tramite approfondimenti video sui concetti, curiosità, teorie, metodologie e regolari attività laboratoriali che prevedono l’uso di diversi software.
Cosa è un manifesto? Perché e come si è evoluta questa forma di comunicazione così immediata?
Cominciando con l’indagare la storia del manifesto e le dinamiche della sua evoluzione, vengono approfonditi scoperte e processi tecnologici legati alla sua evoluzione.
Le varie tipologie si incrociano con le funzioni espressive, persuasive e informative, in intrecci storici, politici e artistici, virali e non.
Segue l’esplorazione della forza comunicativa delle immagini; dei concetti di risoluzione, di coerenza e dettaglio, di diritto d’autore, di composizione e scomposizione di immagini fornite o da individuare in banche dati specifiche; della differenza esistente tra immagini vettoriali e immagini raster.

Lo studio dei caratteri tipografici comprende la classificazione principale tra font serif e sans-serif; i concetti di contrasto tra testo e sfondo; le osservazioni sulla composizione di ciascuna lettera e sulla procedura consigliata per associare font di tipo diverso su un unico artefatto.
Gli approfondimenti sul colore prevedono accenni sulla composizione reale del colore e la percezione visiva da parte del cervello; lo studio delle teorie sul colore; la differenza tra modelli di colore (RGB, CMYK, Pantone); l’importanza delle connotazioni culturali e psicologiche di ciascun colore; le palette e altri strumenti digitali utili; le illusioni ottiche.
Si indaga inoltre il mondo del logo, sviscerando la differenza tra logo, logotipo, pittogramma, pay-off, brand e visionando casi studio dal forte impatto culturale.

È prevista la progettazione del proprio logo personale.

Per ciascuna lezione è prevista una parte dedicata all’esplorazione di software tecnologici (GIMP, Gravit Designer, Canva, Adobe Photoshop, Adobe Illustrator) per mettere in pratica quanto ascoltato e visto. È concomitante l’esplorazione di blog e la conoscenza di personaggi cardine nel contesto del mondo grafico.
Al termine del corso, l’alunno avrà acquisito le conoscenze di base per il trattamento di testi e immagini ai fini della composizione di elaborati grafici per la pubblicazione digitale. Sarà in grado di esprimere in pubblico la sua idea, di dare il giusto peso ai dettagli e andare oltre il primo livello di lettura di un artefatto.

Scuola di intelligenza artificiale per ragazz*

a cura di Pietro Monari

English Labs to experience the language

a cura dell' associazione "Cassetto dei sogni"

Materiali ripartenza

Materiali ripartenza

Archivio News

agenda IC3

Agenda attività didattiche IC3 Modena

Agenda attività didattiche IC3 Modena